Progetti > Spazi pubblici e disegno urbano

lungolago di Tremezzina

CONCORSO DI IDEE – 1° premio

La filosofia del progetto è quella di intervenire valorizzando e salvaguardando gli aspetti qualitativi esistenti, senza rinunciare ad introdurre nuovi episodi che risultino coerenti con il tessuto e la tradizione culturale esistente, a cui senza dubbio appartiene la logica dell’intervenire sul paesaggio.
In questo senso il progetto organizza entro un disegno unitario e simultaneo:
– la salvaguarda ed il recupero di “elementi costitutivi” del paesaggio lariano, quali le ampie scale in pietra che scendono a lago, il sistema dei muri che sostengono i livelli artificiali del suolo e della strada, la darsena, l’esedra antistante l’oratorio Sommariva;
– la riproposizione di una metodologia tradizionale di antropizzazione del margine del lago (il muro di sostegno che insiste sul fondale e sostiene il piano urbano);
– l’innesto di nuovi elementi coerenti con le esigenze di fruizione del lago e degli ambiti limitrofi tra cui il sistema gradonato a lago e la piccola caffetteria completa di locali di servizio in funzione anche nelle ore serali;
– la definizione delle soglie dell’intervento di riqualificazione, individuate da un lato da un manufatto leggero e coperto per il deposito temporaneo delle bici e dall’altro dalla valorizzazione degli spazi e delle infrastrutture connesse alla navigazione lacuale, tramite la riqualificazione della biglietteria e dei pontili;
– l’individuazione di elementi e materiali in grado di configurare la segnaletica, l’informazione e la caratterizzazione degli elementi architettonici e di arredo urbano e il miglioramento dell’illuminazione degli spazi pubblici.

Committente: comune di Tremezzina (CO)
Localizzazione: Lungolago – via Regina
Anno: 2017
Progetto:  Andrea Gerosa, Sergio Fumagalli, Piero Luconi, Davide Spreafico, Petra Fioravanti
Consulenti: Francesco Ferrari (strutture speciali)
Stato: concorso – 1° premio

TOP